EdiTouch - Il primo tablet per l'apprendimento facilitato


La Comunità Europea riconosce la validità di EdiTouch

european schoolnet
European SchoolNet ci indica come best practice per la didattica inclusiva

A febbraio 2015 stato pubblicato il Report 2014 sull'Innovazione Scolastica in Europa a cura dell’European SchoolNet nell'ambito del progetto SENnet (Special Education Needs Network).

Il rapporto 2014 si focalizza sugli approcci innovativi per l'inclusione che sono stati identificati e studiati all'interno della Comunita Europea durante l'anno appena concluso.

I differenti aspetti approfonditi nel report spaziano dalle innovative proposte di formazione degli insegnanti in Austria, a sperimentazioni svolte nelle Fiandre, analisi dell'efficacia delle migliori soluzioni avviate in Italia, attività di ricerca in Danimarca, misure politiche adottate in Estonia e modelli di rete di sostegno all'istruzione in Portogallo.

In ogni paese, le cose sembrano muoversi verso un modello comprensivo di scuola, dove l'inclusione è sempre più realizzata grazie ad un approccio di scuola interconnessa (con i servizi pubblici, con partner di settore, con i genitori, con la comunità locale, con il campo accademico, ecc .) e grazie al sempre maggior impiego di tecnologie abilitanti.
Delle 55 pagine del report, ben 6 sono dedicate alla presentazione di un progetto italiano e dei risultati da esso conseguiti.

Si tratta della
sperimentazione scientifica per due anni e con oltre 400 studenti del tablet EdiTouch: il primo tablet in Europa realizzato specificamente per aiutare i ragazzi dislessici (DSA) e con Bisogni Educativi Speciali (BES) nelle attività di studio. La sperimentazione - coordinata dal Servizio Sanitario Italiano - ha mostrato come grazie all'impiego di questo tablet i ragazzi raggiungono migliori risultati accademici, sono meno stressati e più autonomi.

Tutte le esperienze riportate nel report Innovazione 2014 mostrano come l’introduzione delle nuove tecnologie a supporto delle attività di studio risulti davvero abilitante per molti ragazzi ma anche che grazie ad essa si riscontra una sensibile riduzione di costi per gli utilizzatori finali.
Ad esempio in Olanda tablet standard con specifici software a bordo sono stati utilizzati con studenti ipovedenti per sostituire i costosissimi ingranditori che fino ad allora erano costretti ad utilizzare (oltre 5000 euro cad.)
In Italia, prima dell'introduzione del nostro tablet una famiglia spendeva piu' di 2000 euro tra hardware e software per aiutare il proprio figli dislessico alle scuole medie

European Schoolnet è una rete di 31 Ministeri europei dell'Istruzione, con sede a Bruxelles. Si pone l'obiettivo è di portare innovazione nell'insegnamento e nell'apprendimento all'interno della Comunità Europea. Dalla sua fondazione nel 1997, European Schoolnet ha utilizzato i suoi legami con i ministeri dell'Istruzione per aiutare le scuole a fare un uso efficace delle tecnologie educative, dotare insegnanti e studenti delle competenze per realizzare nella società le competenze più utili.

Migliaia di scuole sono impegnate nei vari progetti pilota, sperimentazioni di nuove attività di apprendimento e tecnologie in classe, ed esplorare l' utilizzo di nuovi strumenti pedagogici nell'insegnamento.
Grazie alla condivisione dei risultati ottenuti nei vari ambiti, possiamo pensare di costruire una scuola migliore che aiuti il maggior numero di giovani a trovare la giusta collocazione nell'Europa del futuro.

Copia del report può essere scaricata dal seguente indirizzo (di
EdiTouch si parla da pag. 37)

http://dsaetecnologie.info/files/D2_6_Innovation_report.pdf












© 2012-2017 Digitally Different Srl
Sede legale: via Parini, 9 20121 Milano - P.IVA / C.F 07997730960